Comitato Scientifico - Associazione Italiana di Medicina e Sanità Sistemica (ASSIMSS) - Italian Association for Systems Medicine & Healthcare

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Comitato Scientifico

CHI SIAMO
Il Comitato Scientifico interdisciplinare di Assimss é costituito da personalità accademiche, del mondo della ricerca e del mondo operativo.

SABRINA CIPOLLETTA, psicologa, Università di Padova
SALVATORE COLAZZO, pedagogista, Università del Salento
ALBERTO DE TONI, ingegnere gestionale, rettore Universita di Udine
SILVIO GARATTINI, medico, Istituto di ricerche farmacologiche 'Mario Negri', Milano
GIUSEPPE GEMBILLO, filosofo, Università di Messina
MARCO INGROSSO, sociologo, Università di Ferrara
ALDO MARIOTTO, medico, Direzione dell'Area servizi assistenza primaria Regione Friuli Venezia Giulia
ANDREA VANNUCCI

Le funzioni del Comitato Scientifico consistono nel disegnare, insieme al Consiglio Direttivo (link), il programma del Congresso Nazionale, nel valutare progetti e documenti scientifici della società,nell'espressione di pareri richiesti dal Consigli Direttivo e nella proposta autonoma di iniziative.

SABRINA CIPOLLETTA
Psicologa e psicoterapeuta a orientamento costruttivista, sono ricercatrice presso il Dipartimento di Psicologia Generale dell’Università di Padova. Qui insegno Psicologia sociale della salute in diversi corsi di laurea magistrale.  Dirigo il laboratorio PsyMed, dove svolgo anche attività clinica. Dalla mia formazione in psicologia sociale deriva il mio interesse per le relazioni e la costruzione del sé in riferimento in particolare al sistema familiare. La passione per la danza e la psicoterapia mi ha portato a considerare la costruzione come azione, quindi la mia attenzione si è sempre più focalizzata sul corpo. Da qui è derivato il mio interesse per la psicologia in ambito medico: partendo da un’ottica sistemico-costruttivista considero la salute e la malattia all’interno dei contesti di vita delle persone. A volte l’esperienza che la persona fa può essere dolorosa non solo per il paziente o per un suo familiare, ma anche per le persone preposte alla sua cura. PsyMed è nato per prendersi cura di chi cura e di chi è curato. Per lo stesso motivo sono entrata a far parte di ASSIMSS. Ciò che mi muove e mi ha sempre mosso è la curiosità e il desiderio di conoscere. Mi auguro che la mia vita continui a essere una scoperta.
SALVATORE COLAZZO
Sono nato nel dicembre del 1960. Sono laureato in Filosofia. Ho svolto studi sul rapporto medicina-filosofia nella Francia del periodo rivoluzionario e post-rivoluzionario francese, occupandomi di autori quali Cabanis, Bichat, gli ideologues, tra questi soprattutto Maine de Biran. Sono professore ordinario di Pedagogia Sperimentale all’Università del Salento;  in precedenza ho per lungo tempo insegnato presso i Conservatori di musica. Coordino il  Gruppo di Ricerca in Pedagogia della Salute. Ho fondato uno spin-off universitario (EspérO), il quale si occupa di interventi formativi complessi in ambito sociale, applicando un modello di ricerca-formazione-intervento da me disegnato, assieme ad Ada Manfreda, ACL (Action Community Learning), poiché, valorizzando la narrazione e avvalendosi delle arti performative produce apprendimenti comunitari finalizzati al conseguimento di capacità progettuali e operative “dal basso”. Sono socio fondatore di un’Associazione di pazienti  stomizzati e familiari (NEVA), che ha sede presso il Presidio Ospedaliero di Scorrano (Le). Collaboro all’Enciclopedia di Bioetica e Scienza Giuridica della ESI. Ho scritto articoli sulla musicoterapia, letta da prospettive epistemologiche ispirate alla complessita e al pensiero sistemico, nonché sulla pedagogia intesa come scienza bio-educativa, guardando all'approccio PNEI. Sono coordinatore scientifico di una scuola di counseling d’impronta sistemico-relazionale. Sono nel comitato tecnico-scientifico di J-DREAM, una rivista interdisciplinare che affronta problematiche legate alla malattia e alla salute, creata da medici e professori salentini.

GIOVANNI APOLONE



MAURO CERUTI

Professore di Filosofia della scienza all’Università Iulm di Milano. È membro del Comitato Scientifico della Chaire Edgar Morin de la Complexité, ESSEC Business School - École des Sciences Économiques et Commerciales, Paris. Ha svolto la sua attività di ricerca presso l'Università di Ginevra e presso il Centro di Studi Transdisciplinari di antropologia, sociologia, politica (CETSAP/CNRS) di Parigi. È stato Preside delle Facoltà di Scienze della Formazione dell’Università di Milano Bicocca e della Facoltà di Lettere e Filosofia dell'Università di Bergamo.
Fra i suoi libri, tradotti in molte lingue: La fine dell'onniscienza (Studium 2014); La nostra Europa (Cortina 2013, con Edgar Morin); La danza che crea. (Feltrinelli, 1989); Il vincolo e la possibilità (Raffaello Cortina, 2009); con G. Bocchi: La sfida della complessità (Bruno Mondadori, 2007); Origini di storie (Feltrinelli, 1993); L'Europa nell'era planetaria (con E. Morin, Sperling & Kupfer, 1992); Solidarietà o barbarie. L'Europa delle diversità contro la pulizia etnica, Raffaello Cortina, 1994; Educazione e globalizzazione (Raffaello Cortina, 2004

 
Cerca
Torna ai contenuti | Torna al menu