Formazione, Complessità, Identità Professionale - Associazione Italiana di Medicina e Sanità Sistemica (ASSIMSS) - Italian Association for Systems Medicine & Healthcare

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Formazione, Complessità, Identità Professionale

AREE
L’area “FORMAZIONE, COMPLESSITA’, IDENTITA’ PROFESSIONALE” si occupa dei temi relativi Formazione nella complessità e la complessità nella formazione; alla formazione dell’identità professionale e dell’identità professionale e complessità.

L’Area “FORMAZIONE, COMPLESSITA’, IDENTITA’ PROFESSIONALE” è aperta a tutti coloro che sono coinvolti o interessati a vario titolo alla formazione alla complessità e nella complessità degli operatori della sanità, a qualsiasi livello, dal pre-laurea allo sviluppo professionale continuo


LINEE PROGRAMMATICHE:
• stimolare la riflessione su cosa significhi formare alla complessità e nella complessità
• sperimentare metodi e dispositivi didattici orientati allo sviluppo di un approccio sistemico
• raccogliere e diffondere buone pratiche formative orientate allo sviluppo del pensiero sistemico
• esplorare il possibile contributo della complessità allo sviluppo di identità professionali più consapevoli, ricche e riflessive


L’Area ha realizzato durante il 2016 due Seminari di conoscenza personale, scambio di pratiche ed elaborazione collettiva, accompagnati da successive discussioni telematiche. I seminari hanno generato alcuni materiali di sintesi, tra cui un breve “Dizionario della complessità” corredato da una proposta di letture di approfondimento, un elenco di otto punti di accordo relativi a una visione sistemica della formazione e uno schema concettuale per la formazione, che abbiamo voluto ispirare a metafore botaniche per celebrare il ruolo del “pensare per storie” nella sistemica:
La formazione alla complessità può essere pensata e condotta come intreccio di tre livelli:

- Educare lo sguardo: una formazione epistemologica alle teorie della complessità - pianta ad alto fusto e sviluppo lento, con tronco molto robusto e chioma folta (una metasequoia), adatta per proteggere le piantine più delicate, funghi e felci che crescono nel sottobosco;

- Formare alle pratiche: una formazione specifica su modelli d'intervento e pratiche sistemiche collaudate o sperimentali - macchia mediterranea - piante diverse, ad andamento più orizzontale o cespuglioso (l'ulivo, il corbezzolo, la ginestra, le erbe aromatiche... una per ogni tipo di pratica), tendono ad allargarsi e a propagarsi in modo rizomatico; garantiscono una bella pienezza, infoltendo la selva, i loro prodotti (frutti, foglie, fiori, corteccia, radici) sono nutrienti e curativi;

- Meditare la bellezza: una formazione all'arte del vivere attraverso l'esperienza dell'Altro e la cura di sé e dell’ambiente di lavoro - pianta acquatica, ama spazi non troppo assolati, fiorisce inaspettatamente con un unico, bellissimo e profumatissimo fiore.

Nel Laboratorio realizzato durante il 1° Congresso Nazionale ASSIMSS sono stati messi a fuoco i seguenti temi/contesti di formazione:
- la formazione come sviluppo organizzativo e personale nei contesti aziendali
- la formazione come processo di destrutturazione e riorganizzazione delle conoscenze
- la formazione della competenza clinica necessaria oggi: pluripatologie, comunicazione, capacità di visione del processo di cura
- la “slow medical education”

I diversi temi possono essere affrontati in accordo ai tre livelli di formazione descritti in precedenza. La formazione proposta è sempre fortemente esperienziale, interattiva e compone le ragioni della mente e quelle del cuore, il discorso razionale con il linguaggio delle emozioni.
Nel 2017 l’Area si impegna a progettare e condurre almeno due eventi di formazione indirizzati ai formatori dei professionisti della sanità o a professionisti responsabili di processi organizzativi o formativi rivolti ai cittadini/pazienti

 
Cerca
Torna ai contenuti | Torna al menu